Capigruppo cdx su approvazione rendiconto 2021

(ACRA) – L’Aquila, 25 novembre – “Il rendiconto 2021 di Regione Abruzzo è pronto per la votazione finale in Consiglio regionale. Il rallentamento causato in Commissione bilancio dall’opposizione, nei fatti, non è servito a nulla, solo a spostare di qualche giorno l’adozione di un documento essenziale per la programmazione futura delle necessità economiche dell’Abruzzo. Un danno per gli abruzzesi, insomma, nessuna conquista politica”. Lo scrivono, a nemmeno dodici ore di distanza dal “si” in Commissione al Pdl 273/22, i Capigruppo di maggioranza di Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Valore è Abruzzo, Azione Politica. “La maggioranza, per tutta la giornata di ieri, ha pazientemente lavorato in Commissione bilancio, assistendo ad un insensato ostruzionismo delle opposizioni al ‘rendiconto 2021’ parificato dalla Corte dei Conti. Il rendiconto è atto obbligatorio e propedeutico all’approvazione dell’assestamento di bilancio. Al di là di vaneggiamenti sui fondi a pioggia, tra l’altro non ci sono emendamenti presentati, la volontà della maggioranza è finanziare il TPL, i fondi a sostegno delle marinerie, delle spese energetiche degli impianti sportivi, i lavori per le riqualificazioni delle case dello studente di Chieti e Pescara ed altri interventi dall’alto valore economico e sociale. Ammantare di nobiltà una battaglia sterile, richiedendo fondi per il caro-bollette, su cui è intervenuto il Governo, serve solo a nascondere una grave perdita di tempo per la Regione”. La nota è firmata dai Capigruppo Vincenzo D’Incecco (Lega), Mauro Febbo (FI), Guerino Testa (FdI), Simone Angelosante (VA), Roberto Santangelo (AP). (red)